IL POLIMERO VICTREX™ PEEK CONTRIBUISCE ALLA SICUREZZA DEGLI OSPEDALI CON ETICHETTE PIÙ DURATURE

Grazie all’utilizzo dei film APTIV™ , la società tedesca S+P Samson GmbH è stata in grado di produrre delle etichette estremamente durevoli destinate ad attrezzature medicali. In particolare, tali etichette sono in grado di sopportare dei processi di pulizia e sterilizzazione condotte in ospedale sia con sistemi chimici, in autoclave o a base di radiazioni.

IL POLIMERO VICTREX™ PEEK CONTRIBUISCE ALLA SICUREZZA DEGLI OSPEDALI CON ETICHETTE PIÙ DURATURE

Grazie all’utilizzo dei film APTIV™ , la società tedesca S+P Samson GmbH è stata in grado di produrre delle etichette estremamente durevoli destinate ad attrezzature medicali. In particolare, tali etichette sono in grado di sopportare dei processi di pulizia e sterilizzazione condotte in ospedale sia con sistemi chimici, in autoclave o a base di radiazioni.

Grazie all’utilizzo dei film APTIV™ , la società tedesca S+P Samson GmbH è stata in grado di produrre delle etichette estremamente durevoli destinate ad attrezzature medicali. In particolare, tali etichette sono in grado di sopportare dei processi di pulizia e sterilizzazione condotte in ospedale sia con sistemi chimici, in autoclave o a base di radiazioni. I film APTIV della Victrex Polymer Solutions (VPS) – il maggior produttore mondiale di poliarileterchetoni ad elevate prestazioni - sono prodotti a base del polimero VICTREX™ PEEK.
Il comparto medicale registra un bisogno urgente di sistemi duraturi di etichettatura in grado di rimanere efficienti per tutto il corso di vita dell’attrezzatura su cui sono inseriti. L’identificazione permanente di strumenti medicali come ad esempio gli endoscopi e le pinze, rappresenta un compito molto critico. A seguito della sterilizzazione o dei processi di pulizia a vapore,le normali etichette prodotte tramite tecnologia laser, mostrano un degrado nel tempo. L’attrezzatura stessa può certamente essere ancora usata e non è necessario eliminarla, ma senza un sistema di identificazione corretto sia l’attrezzatura che il suo monitoraggio diventano processi difficili o addirittura impossibili. Nel caso di emergenze, ad esempio, date da contaminazione, si potrebbe arrivare troppo tardi e quando altri strumenti sono già compromessi.

Le nuove etichette realizzate a base dei film APTIV della S+P Samson GmbH, azienda specializzata nella marcatura industriale, sono molto durevoli e consentono la procedura di controllo di strumenti ed attrezzature medicali lungo tutta la loro vita utile in servizio, in modo da rispondere ai severi requisiti legali imposti dall’igiene clinica. Le etichette realizzate con i film APTIV a base del polimero VICTREX PEEK possono sopportare centinaia di processi di pulizia e sterilizzazione. Le etichette forniscono anche diverse altre opzioni come ad esempio i codici QR. Un altro vantaggio consiste nella facile tracciabilità e nella possibilità di etichettare in modo retroattivo gli strumenti acquistati. La combinazione del materiale con questa tecnica speciale e del tutto nuova offre molte soluzioni a livello di gestione qualità.

I film APTIV sono i più versatili fra quelli attualmente disponibili sul mercato e possiedono tutte le eccellenti caratteristiche del polimero VICTREX PEEK. Disponibili in spessori da 6 a 750 micron, rispondono ai requisiti FDA e, grazie alla loro struttura termoplastica, è possibile trasformarli in modo semplice ed economico, con grande flessibilità. I film APTIV rappresentano una solida base per lo sviluppo di prodotti innovativi come le etichette permanenti che sono state sviluppate, per l’appunto, dalla S+P Samson GmbH.
I film APTIV conservano le proprie caratteristiche anche dopo cicli multipli di sterilizzazione a vapore. Di particolare significato ed importanza per il comparto medicale, tali film sono anche in grado di tollerare elevati dosi di radiazioni e forniscono quindi la soluzione ideale per l’etichettatura di processi di sterilizzazione che comportano raggi X. Il VICTREX PEEK è un polimero ad elevate prestazioni caratterizzato da forza meccanica e rigidità nonché eccellente resistenza all’usura e all’abrasione. Questo termoplastico è in grado di sopportare una temperatura operativa in continuo di 260°, assorbe solo una minima percentuale di umidità, è elettricamente non conduttivo e resistente agli aggressivi chimici tipicamente utilizzati per la sterilizzazione come ad esempio l’etilene ossido (ETO).